Oggi è lun 16 mag 2022, 21:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mar 1 feb 2022, 2:07 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: dom 28 lug 2013
Alle ore: 9:23
Messaggi: 28507
Tabellone completo acquisti e cessioni

Atalanta
Acquisti: Boga (Att, Sassuolo, D), Mihaila (Att, Parma, P), Ndiaye (Por, Lecco, FP)
Cessioni: Lovato (Dif, Cagliari, P),Piccoli (Att, Genoa, P), Gosens (Dif, Inter, D)

Bologna
Acquisti: Aebischer (Cen, Young Boys, D), Kasius (Dif, Utrecht, D), Rojas (Cen, Crotone, P), Brandt Erlandsson (Dif, Landskrona Bois, P), Juwara (Att, Crotone, FP), Acampora (Dif, Virtus Verona, FP), Mercier (Dif, Lille, D)
Cessioni: Van Hooijdonk (Cen, Heerenveen, P), Skov Olsen (Att, Bruges, D)

Cagliari
Acquisti: Lovato (Dif, Atalanta, P), Goldaniga (Dif, Sassuolo, D), Gagliano (Att, Avellino, FP), Baselli (Cen, Torino, D), Luvumbo (Att, Como, FP)
Cessioni: Farias (Att, S), Faragò (Cen, Lecce, P), Godin (Dif, S), Oliva (Cen, S)

Empoli
Acquisti: Benassi (Cen, Fiorentina, P), Kaczmarski (Cen, Czestochowa, D), Verre (Cen, Sampdoria, P)
Cessioni: Mancuso (Att, Monza, D), Damiani (Cen, Palermo, P), Ricci (Cen, Torino, D)

Fiorentina
Acquisti: Ikonè (Att, Lille, D), Piatek (Att, Hertha Berlino, P), Cabral (Att, Basilea, D)
Cessioni: Benassi (Cen, Empoli, P), Vlahovic (Att, Juventus, D), Cerofolini (Por, Alessandria, P)

Genoa
Acquisti: Hefti (Dif, Young Boys, D), Ostigard (Dif, Brighton, P), Yeboah (Att, Sturm Graz, D), Calafiori (Dif, Roma, P), Piccoli (Att, Atalanta, P), Frendrup (Dif, Brondby, D), Amiri (Cen, Leverkusen, P), Czyborra (Cen, Arminia Bielefeld, FP), Gudmundsson (Att, AZ Alkmaar, D)
Cessioni: Biraschi (Dif, Karagumruk, P), Cassata (Cen, Parma, P), Behrami (Cen, S), Sabelli (Dif, Brescia, P), Fares (Cen, Lazio, FP), Serpe (Dif, Crotone, P), Touré (Cen, Karagumruk, P), Bianchi (Att, Brescia, P), Caicedo, (Att, Inter, P), Andrenacci (Por, Brescia, P), Pandev (Att, Parma, D)

Inter
Acquisti: Gosens (Dif, Atalanta, D), Caicedo (Att, Genoa, P)
Cessioni: Eriksen (Cen, Brentford, S), Colidio (Att, Tigre, P), Satriano (Att, Brest, P), Sensi (Cen, Sampdoria, P)

Juventus
Acquisti: Vlahovic (Att, Fiorentina, D), Gatti (Dif, Frosinone, D), Zakaria (Cen, Juventus, D)
Cessioni: Ihattaren (Cen, Ajax, P), Dragusin (Dif, Salernitana, P), Olivieri (Att, Perugia, P), Del Fabro (Dif, Cittadella, P), Bentancur (Cen, Tottenham, D), Kulusevski (Att, Tottenham, P)

Lazio
Acquisti: Kamenovic (Dif, Cukaricki, D), Cabral (Att, Sporting Lisbona, D)

Cessioni: Escalante (Cen, Alaves, P), Lukaku (Dif, Vicenza, P), Fares (Cen, Torino, P), Vavro (Dif, Copenhagen, P), Jony (Cen, Sporting Gijon, P), Durmisi (Dif, Sparta Rotterdam, P), Lombardi (Cen, Reggina, P)

Milan
Acquisti: Lazetic (Att, Stella Rossa, D)
Cessioni: Tsadjout (Att, Ascoli, P), Conti (Dif, Sampdoria, D), Pellegri (Att, Monaco, FP), Kerkez (Dif, Az, D)

Napoli
Acquisti: Tuanzebe (Dif, Manchester Utd, P)
Cessioni: Manolas (Dif, Olympiacos), Costa (Dif, Parma, P), Younes (Att, Al-Ettifaq, D), Folorunsho (Cen, Reggina, P)

Roma
Acquisti: Maitland-Niles (Cen, Arsenal, P), Sergio Oliveira (Cen, Porto, D)
Cessioni: Mayoral (Att, Getafe, P), Villar (Cen, Getafe, P), Calafiori (Dif, Genoa, P), Olsen (Por, Aston Villa, P), Reynolds (Dif, Kortrijk, P), Ciervo (Att, Sassuolo, D), Fazio (Dif, S)

Salernitana
Acquisti: Sepe (Por, Parma, P), Mazzocchi (Dif, Venezia, D), Verdi (Cen, Torino, P), Ederson (Cen, Corinthians, D), Fazio (Dif, S), Mousset (Att, Sheffield Utd, P), Bohinen (Cen, CSKA Mosca, P), Mikael (Att, Recife, P), Dragusin (Dif, Juventus, P)
Cessioni: Aya (Dif, S), Simy (Att, Parma, P), Gondo (Att, Cremonese, D)

Sampdoria
Acquisti: Rincon (Cen, Torino, P), Conti (Dif, Milan, D), Magnani (Dif, Hellas Verona, P), Sensi (Cen, Inter, P), Sabiri (Cen, Ascoli, P), Supryaga (Att, Dinamo Kiev, P)
Cessioni: Depaoli (Dif, Verona, P), Adrien Silva (Cen, S), Torregrossa (Att, Pisa, P), Chabot (Dif, Colonia, P), Ciervo (Att, Roma, FP), Verre (Cen, Empoli, P), Dragusin (Dif, Juventus, FP)

Sassuolo
Acquisti: Ruan (Dif, Gremio, FP), Ceide (Cen, Rosenborg, D), Ciervo (Att, Roma, D), Babacar (Att, Alanyaspor, FP)
Cessioni: Goldaniga (Dif, Cagliari, D), Boga (Att, Sampdoria, D), Russo (Por, Sint-Truiden, P), Babacar (Att, Copenhagen P), Moro (Att, Catania, P), Pinato (Cen, SPAL, P)

Spezia
Acquisti: –
Cessioni: –

Torino
Acquisti: Fares (Cen Lazio, P), Pellegri (Att, Monaco, P), Ricci (Cen, Empoli, D), D’Aprile (Dif, Crotone, P), Seck (Att, SPAL, D)
Cessioni: Rincon (Cen, Sampdoria, P), Kone (Cen, Crotone, P), Baselli (Cen, Cagliari, D), Verdi (Cen, Salernitana, P), Sava (Por, Cluj, D)

Udinese
Acquisti: Benkovic (Dif, Leicester, D), Pablo Marì (Dif, Arsenal, P), Abankwah (Dif, St. Pat’s, P)
Cessioni: Samir (Dif, Watford, D), Forestieri (Att, S), De Maio (Dif, Vicenza, D)

Venezia
Acquisti: Cuisance (Cen, Bayern Monaco, D), Nani (Att, S), Ullmann (Dif, Rapid Vienna, D), Nsame (Att, Young Boys, P), Karlsson (Att, Siena, FP)
Cessioni: Forte (Att, Benevento, P), Bjarkason (Att, Catanzaro, P), Mazzocchi (Dif, Salernitana, D), Heymans (Cen, Charleroi, P), St Clair (Cen, Triestina, P), Ala-Myllymaki (Cen, Triestina, P), Dezi (Cen, Padova, D)

Verona
Acquisti: Depaoli (Dif, Sampdoria, P), Retsos (Dif, Leverkusen, D), Praszelik (Cen, Slask, D), Jojic (Cen, Metalac, FP)
Cessioni: Cetin (Dif, Kayserispor, P), Magnani (Dif, Sampdoria, P), Ragusa (Att, Lecce, D)

_________________
Di Lazio ci si ammala inguaribilmente.

Giorgio Chinaglia

Allez les Verts!


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar 1 feb 2022, 2:08 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: dom 28 lug 2013
Alle ore: 9:23
Messaggi: 28507
Per come la vedo io...

Migliori: Juventus, Inter, Roma

Peggiori: Lazio e Milan

_________________
Di Lazio ci si ammala inguaribilmente.

Giorgio Chinaglia

Allez les Verts!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar 1 feb 2022, 14:30 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: dom 28 lug 2013
Alle ore: 9:23
Messaggi: 28507
Pagelle calciomercato: Juventus da 9, Inter a ruota. Milan fermo

ATALANTA 6 – L’arrivo di Boga consente a Gasperini di aumentare il numero di soluzioni sugli esterni offensivi, giusto il tempo di consentire al nuovo arrivato l’adattamento alla nuova situazione. Mihaila è una richiesta specifica di Gasperini, da verificare viste le difficoltà delle ultime due stagioni. Balsamo per il bilancio la cessione di Gosens, ormai fuori dal progetto del Gasp.

BOLOGNA 5,5 – Mercato meno creativo rispetto al recente passato. Su Aebischer fanno riflettere le parole dell’amico e connazionale Dzemaili: “In Italia non puoi essere subito un protagonista, all'inizio ti studiano al millimetro e in Serie A non ti consentono di fare troppi errori. Per lui diventa essenziale capire come funziona il calcio italiano". Ossia: tutto da vedere. Kasius è una promessa da verificare.

CAGLIARI 6 – C’era da fare un po’ di chiarezza sul reparto difensivo e Giulini ci è andato deciso, liberandosi dell’ingaggio pesante di Godin e di un Caceres ormai ai margini del progetto. Gli arrivi di Lovato e Goldaniga hanno cambiato volto al reparto arretrato e quello di Baselli ha accontentato la richiesta di Mazzarri a centrocampo. Adesso occorre capire con quali motivazioni ripartirà Nandez e quali miglioramenti verranno apportati in chiave salvezza.

EMPOLI 6,5 – La squadra, nel suo piccolo, era già un esempio di efficienza tecnica e tattica. Magari mancava un pochino di esperienza a centrocampo, garantita dall’arrivo di Benassi dalla Fiorentina. Operazione che va a bilanciare la cessione di Ricci al Torino, decisamente vantaggiosa dal punto di vista economico. Utile alla causa di Andreazzoli potrà essere anche l’arrivo del duttile Verre dalla Sampdoria. Da scoprire il giovane centrocampista Kaczmarski. Bel colpo anche trattenere Pinamonti che aveva molte richieste. Tutto da scoprire l’acquisto dell’ultima ora Liberato Cacace, terzino sinistro.

FIORENTINA 6 – Il voto nasce dalla media tra il mercato in uscita (7) e il mercato in entrata (5). Perché è decisamente vero che era impossibile vendere Vlahovic a condizioni migliori di quelle ottenute dandolo alla Juventus, ma è anche vero che i tre attaccanti arrivati a Firenze, cioè Ikonè, Piatek e Cabral, per una ragione o per l’altra devono dimostrare di essere dei buoni affari.

GENOA 6,5 – Il coraggio va premiato e il nuovo assetto societario della società rossoblù sta dimostrando di averne tantissimo, con la scelta in primis del nuovo allenatore Blessin. I nomi che sono stati scelti per rinforzare la squadra hanno caratteristiche precise: sono degli emergenti che arrivano da realtà alternative, non più dei nomi noti con ingaggi ingombranti. Da Hefti e Ostegard sono già arrivate risposte molto incoraggianti, ora bisogna capire il vero valore della squadra quando questa sarà assemblata completamente.

INTER 7 – Se Gosens fosse pronto per giocare immediatamente, varrebbe almeno un voto in più. Prenderlo ora è una scommessa con ottime possibilità di essere vinta, ma pur sempre una scommessa. Con l’arrivo di Caicedo (da rimettere in forma dopo un periodo di scarso impiego), Simone Inzaghi ha anche un amuleto in più che non fa mai male, un jolly da giocare negli ultimi minuti. Interessanti le basi gettate per arrivare a giocatori come Scamacca e Frattesi nella prossima sessione estiva.

JUVENTUS 9 – Serviva un grande numero 9 e quel numero 9 è arrivato, anche se per questa stagione dovrà giocare con il 7. L’arrivo di Vlahovic è qualcosa di mai visto – almeno in Italia – nel mercato invernale, ha frantumato tutti i record e tutti i luoghi comuni legati a questo mercato così particolare. Centrati quasi tutti gli obiettivi in entrata e in uscita, con una vera rivoluzione a centrocampo e con l’investimento su Federico Gatti per la prossima stagione. L’arrivo di Nandez poteva portare alla perfezione, ma non si può avere tutto.

LAZIO 6 – Sufficienza strappata proprio negli ultimissimi minuti con l'arrivo di Jovane Cabral dallo Sporting Lisbona, operazione che consente a Sarri di avere un'alternativa in più in attacco dopo che è fallita la lunghissima trattativa per arrivare a Miranchuk dell'Atalanta. Intanto Sarri si è visto svuotare parzialmente lo spogliatoio con la cessione di alcuni giocatori in sovrannumero, tipo Muriqi, Vavro, Escalante e Jordan Lukaku.

MILAN 5 – D’accordo, si è pensato al futuro. È stato preso il bomberino Lazovic, tutto da costruire e tutto da verificare nel mondo degli adulti. Però gli ultimi mesi hanno raccontato di una squadra forte dal punto di vista dei titolari, con qualche limite numerico soprattutto in difesa. Trattative ne sono state avviate tante, ma alla fine non è arrivato nessuno e tra i tifosi un po’ di malumore è stato evidenziato. Adesso tocca a Pioli dimostrare che le scelte societarie sono state azzeccate.

NAPOLI 5,5 – La logica è stata: esce uno, entra uno. Così la partenza di Manolas è stata bilanciata dall’arrivo di Tuanzebe, al momento si direbbe abbastanza azzeccato. Adesso Spalletti dirà certamente che va bene così e che il mercato non lo ha mai entusiasmato soprattutto a gennaio. Però un terzino sinistro gli avrebbe fatto comodo, magari l’anticipo dell’arrivo di quel Mathias Olivera del Getafe che invece arriverà solo nella prossima stagione.

ROMA 6,5 – Mourinho aveva fatto sapere che gli sarebbe piaciuto cambiare moltissimo all’interno della sua squadra, è stato accontentato in parte, perché Sergio Oliveira e Maitland-Niles sono stati due arrivi graditissimi all’allenatore però forse non hanno soddisfatto al cento per cento le aspettative del vate di Setubal. Buon lavoro è stato fatto in fase di uscita, con la cessione di alcuni giocatori in sovrannumero.

SALERNITANA 6,5 – Se ci si dovesse basare sul numero di affari fatti, il voto sarebbe altissimo. Walter Sabatini si è divertito in questa finora breve avventura in Campania, ha sfruttato tutte le sue conoscenze per regalare a Colantuono qualche speranza in più. Però è chiaro che tutte queste novità avranno la necessità di essere assemblate e questo non è un dettaglio da poco. Per il momento il voto premia la fantasia e il coraggio della nuova proprietà, che se non altro ci sta provando.

SAMPDORIA 6 – Il colpo delle ultime ore, Supryaga, ha tutta l’aria di nascere da richieste precise formulate dal nuovo tecnico Marco Giampaolo. Adesso è proprio lui a diventare il vero ago della bilancia. In genere si dice che Giampaolo sia un allenatore di quelli che hanno bisogno di tempo per imporre le proprie idee a un gruppo, stavolta il tempo non c’è, c’è invece la necessità di uscire al più presto da una situazione di classifica che si sta facendo preoccupante. Il club blucerchiato non è riuscito a vincere le resistenze di Castillejo, per il quale il Milan aveva dato l’okay. Ed è andata male anche per Defrel.

SASSUOLO 6,5 – La grande forza di questo club è la capacità di programmare sempre sulle lunghe durate. Ecco allora che dopo aver detto no a tutti per la cessione immediata di Scamacca e Raspadori, Giovanni Carnevali ha preso già il sostituto del secondo, Luca Moro, provando (per ora inutilmente) a gettare le basi per il sostituto di Scamacca, Lorenzo Lucca. Ottima l’operazione di cessione di Boga, tutto lascia pensare che sia una buona scelta anche il suo sostituto Ceide, arrivato dal Rosenborg.

SPEZIA senza voto – Per Riccardo Pecini e per gli altri dirigenti liguri, questo mercato praticamente non è esistito visto il blocco imposto dalla Fifa (per fatti contestati alla vecchia proprietà). La squadra è uguale a prima, l’allenatore Thiago Motta ha resistito a tutte le bufere possibili e immaginabili rimanendo al suo posto.

TORINO 6 – Sfortuna ha voluto che Fares si infortunasse subito dopo essersi messo a disposizione del suo allenatore Juric. L’acquisto ottimo è quello di Ricci, che nell’Empoli ha dimostrato di essere un regista di elevatissimo spessore. L’operazione Pellegri è una scommessa dopo l’esperienza tutt’altro che esaltante al Milan, ma può essere che il ragazzo lavorando gomito a gomito con il padre team manager trovi finalmente la sua collocazione definitiva.

UDINESE 5,5 – Sta vivendo una stagione un po’ anonima e forse un paio d'innesti “fantasiosi” avrebbero dato un po’ di lustro a questa squadra, che ha iniziato la stagione con Gotti e sembrava essersi rivitalizzata all’inizio dell’avventura di Cioffi. Pablo Marì è un rinforzo per la difesa che può rivelarsi utile, Benkovic è un acquisto in prospettiva futura.

VENEZIA 6 – Sufficienza sulla fiducia guardandosi indietro, con la considerazione che i molti ragazzi sconosciuti acquistati in estate hanno dato risposte interessanti in questa prima parte del campionato. L’unico nome molto conosciuto è quello del portoghese Nani che è partito abbastanza bene, gli altri sono nomi tutti da verificare.

VERONA 6 – Finora è una macchina che funziona bene, almeno da quando al volante c’è Igor Tudor. Le operazioni di questa fase di mercato sono state tutte portate avanti su un piano secondario. Il polacco Praszelik è una grande scommessa dell’allenatore e per questo andrà seguito con attenzione, mentre a onore del club veneto va detto che le tentazioni per Casale erano molto forti.


https://www.sportmediaset.mediaset.it/mercato/pagelle-calciomercato-juventus-da-9-inter-a-ruota-milan-fermo_45073913-202202k.shtml

_________________
Di Lazio ci si ammala inguaribilmente.

Giorgio Chinaglia

Allez les Verts!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer 2 feb 2022, 23:11 
Non connesso
Titolare con Velina
Titolare con Velina
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 31/12/2020
Reg. il: mer 12 gen 2011
Alle ore: 1:06
Messaggi: 5423
Uscito il pagellone del buon Criscitiello?

_________________
«Avvocato, vinca la Juve o vinca il migliore?»
«Sono fortunato, spesso le due cose coincidono».

(Gianni Agnelli)

Vincitore FantaLastButNotLeast 2013-2014, 2014-2015 e 2019-2020

Vincitore Campionato Aguzzati 2015-2016 e Champions League Aguzzati 2015-2016, 2017-2018 e 2019-2020


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 3 feb 2022, 7:52 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: dom 28 lug 2013
Alle ore: 9:23
Messaggi: 28507
Lollo11 ha scritto:
Uscito il pagellone del buon Criscitiello?


In realtà mi pare non abbia fatto un vero e proprio pagellone, ma si è limitato ad una analisi generale (la mattina del 31 e quindi nemmeno a mercato chiuso)...

Juve, adesso ti riconosco. Fiorentina, con il cervello. Inter, mercato con una logica. Milan, assente. Sassuolo, Moro e Lucca per il futuro del made in Italy

Tre settimane di nulla, poi la sosta del campionato e ci siamo divertiti come i pazzi. Un mercato invernale così non ci capitava da tempo. E' successo in piena pandemia e in piena crisi economica. O qualcuno sta sbagliando a fare qualche calcolo oppure abusiamo del vocabolo crisi. Sta di fatto che oggi ci aspettiamo ancora di tutto. Fino alle 20 sarà una lunghissima maratona dove il finale non sarà scontato come in Parlamento con la rielezione del Presidente Mattarella. Su Tuttomercatoweb avrete aggiornamenti al secondo, su Sportitalia, canale 60, avrete la solita maratona tv per il mercato di A, B e C.
Se ci stiamo divertendo il merito è soprattutto della Juventus che con l'accelerata per Vlahovic ha sconvolto tutti. Quella sera in diretta tv, ricevuto il messaggino alle 23.57, dopo che Pradè aveva parlato a Sportitalia, credevo che qualcuno bluffasse. Il tempo di una verifica e alle 00.02 siamo andati diretti verso la meta. Vlahovic è della Juve. Giù fiumi di champagne. La Juventus ha fatto a gennaio quello che andava fatto ad agosto ma non aveva avuto il tempo per lo scarso preavviso di Ronaldo. L'attaccante che doveva arrivare adesso c'è! Zakaria è un grande affare in termini tecnici ed economici e lo sono anche le due cessioni al Tottenham. Qualche rimpianto potrà esserci, forse, per Kulusevski. Vendi, guadagna e pentiti. Complimenti alla Juve che ha finalmente deciso di fare la Juve. Con queste mosse, la corsa al quarto posto sarà stupenda perché una resterà fuori dai giochi. La Fiorentina ha usato il cervello nell'operazione Vlahovic. Ovvio che i tifosi facciano i tifosi ma Pradè è stato bravo ed abile. Se fatturi 75 milioni di euro non puoi rifiutarne 70 per questioni di principio e portare in estate 20 o 30 milioni oppure addirittura zero se si aspettava ancora un pochino. La viola è stata brava anche a farsi trovare pronta con due alternative e non si può accusare una società di guardare con attenzione ai bilanci per poi criticare i club sul lastrico. Brava tutta la Fiorentina ad aver ragionato da imprenditori e non da tifosi. Sia un insegnamento per tutti. E a Firenze dovrebbero essere prudenti, alla luce dei disastri passati di Cecchi Gori.
L'Inter doveva stare ferma, invece, ha fatto un mercato intelligente. Tutto dipenderà da come si riprenderà Gosens che non vede il campo da tanto tempo e le condizioni restano un punto di domanda. Caicedo sarà utile visti i tanti impegni e Inzaghi sarà bravo a sfruttarlo come già accaduto alla Lazio. Marotta si è fatto trovare pronto e alla prima occasione l'ha messa dentro.
Lascia con stupore la non strategia del Milan. Tanti difensori sondati per non prendere nessuno. Un giovante attaccante del 2004, nulla di più. Un azzardo per una squadra in difficoltà con i tanti infortuni e che dovrebbe metterci la testa per non rischiare di perdere il posto Champions con Atalanta, Napoli e Juventus. Va bene che il fondo non fa eccezioni ma certamente qualcosa sul mercato andava fatto e oggi sei rimasto l'unico, tra le prime 5, fermo al punto di partenza. Sicuramente a casa Milan avranno valutato i rischi.
Complimenti al Sassuolo che fa soldi con il calcio e non si fa trovare impreparato sul mercato. Scamacca promesso all'Inter in estate ed ecco che Carnevali prende i due migliori italiani di prospettiva, rispettando il progetto del club: giovani e italiani. Moro a 3,5 + bonus e percentuale sulla futura vendita è un affare. Anche se il doppio salto dalla C alla A resta un grosso dilemma. Staremo a vedere. Paradossale la decisione del Padova. La proprietà veneta aveva interrotto il rapporto con Sogliano perchè il DS spingeva per la cessione e per fare cassa subito. "No, se ne riparla in estate". Separazione da Sogliano e cessione avvenuta nella settimana del cambio di Direttore. Qualcosa, forse, ci sfugge. Il Sassuolo ha sfruttato anche i pessimi rapporti tra il Pisa e gli agenti di Lucca per chiudere l'attaccante del presente e del futuro. Da capire solo se Lucca resterà da subito a Sassuolo o sarà ceduto in prestito fino a giugno. Dipenderà dalla partenza, o meno, di Defrel direzione Samp.
Insegnamento della settimana: Moro e Lucca. Il primo non è stato riscattato la scorsa estate dalla Spal per 400 mila euro. Il secondo è stato regalato dal Brescia e perso dal Torino.
Una cosa è certa: per come si è messa, oggi ci divertiamo.


https://www.tuttomercatoweb.com/editoriale/juve-adesso-ti-riconosco-fiorentina-con-il-cervello-inter-mercato-con-una-logica-milan-assente-sassuolo-moro-e-lucca-per-il-futuro-del-made-in-italy-1639943

_________________
Di Lazio ci si ammala inguaribilmente.

Giorgio Chinaglia

Allez les Verts!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 3 feb 2022, 10:52 
Non connesso
Titolare con Velina
Titolare con Velina
Avatar utente

Reg. il: sab 17 ago 2019
Alle ore: 15:28
Messaggi: 5203
Località: Pisa
termopiliano ha scritto:
Lollo11 ha scritto:
Uscito il pagellone del buon Criscitiello?


In realtà mi pare non abbia fatto un vero e proprio pagellone, ma si è limitato ad una analisi generale (la mattina del 31 e quindi nemmeno a mercato chiuso)...

Juve, adesso ti riconosco. Fiorentina, con il cervello. Inter, mercato con una logica. Milan, assente. Sassuolo, Moro e Lucca per il futuro del made in Italy

Tre settimane di nulla, poi la sosta del campionato e ci siamo divertiti come i pazzi. Un mercato invernale così non ci capitava da tempo. E' successo in piena pandemia e in piena crisi economica. O qualcuno sta sbagliando a fare qualche calcolo oppure abusiamo del vocabolo crisi. Sta di fatto che oggi ci aspettiamo ancora di tutto. Fino alle 20 sarà una lunghissima maratona dove il finale non sarà scontato come in Parlamento con la rielezione del Presidente Mattarella. Su Tuttomercatoweb avrete aggiornamenti al secondo, su Sportitalia, canale 60, avrete la solita maratona tv per il mercato di A, B e C.
Se ci stiamo divertendo il merito è soprattutto della Juventus che con l'accelerata per Vlahovic ha sconvolto tutti. Quella sera in diretta tv, ricevuto il messaggino alle 23.57, dopo che Pradè aveva parlato a Sportitalia, credevo che qualcuno bluffasse. Il tempo di una verifica e alle 00.02 siamo andati diretti verso la meta. Vlahovic è della Juve. Giù fiumi di champagne. La Juventus ha fatto a gennaio quello che andava fatto ad agosto ma non aveva avuto il tempo per lo scarso preavviso di Ronaldo. L'attaccante che doveva arrivare adesso c'è! Zakaria è un grande affare in termini tecnici ed economici e lo sono anche le due cessioni al Tottenham. Qualche rimpianto potrà esserci, forse, per Kulusevski. Vendi, guadagna e pentiti. Complimenti alla Juve che ha finalmente deciso di fare la Juve. Con queste mosse, la corsa al quarto posto sarà stupenda perché una resterà fuori dai giochi. La Fiorentina ha usato il cervello nell'operazione Vlahovic. Ovvio che i tifosi facciano i tifosi ma Pradè è stato bravo ed abile. Se fatturi 75 milioni di euro non puoi rifiutarne 70 per questioni di principio e portare in estate 20 o 30 milioni oppure addirittura zero se si aspettava ancora un pochino. La viola è stata brava anche a farsi trovare pronta con due alternative e non si può accusare una società di guardare con attenzione ai bilanci per poi criticare i club sul lastrico. Brava tutta la Fiorentina ad aver ragionato da imprenditori e non da tifosi. Sia un insegnamento per tutti. E a Firenze dovrebbero essere prudenti, alla luce dei disastri passati di Cecchi Gori.
L'Inter doveva stare ferma, invece, ha fatto un mercato intelligente. Tutto dipenderà da come si riprenderà Gosens che non vede il campo da tanto tempo e le condizioni restano un punto di domanda. Caicedo sarà utile visti i tanti impegni e Inzaghi sarà bravo a sfruttarlo come già accaduto alla Lazio. Marotta si è fatto trovare pronto e alla prima occasione l'ha messa dentro.
Lascia con stupore la non strategia del Milan. Tanti difensori sondati per non prendere nessuno. Un giovante attaccante del 2004, nulla di più. Un azzardo per una squadra in difficoltà con i tanti infortuni e che dovrebbe metterci la testa per non rischiare di perdere il posto Champions con Atalanta, Napoli e Juventus. Va bene che il fondo non fa eccezioni ma certamente qualcosa sul mercato andava fatto e oggi sei rimasto l'unico, tra le prime 5, fermo al punto di partenza. Sicuramente a casa Milan avranno valutato i rischi.
Complimenti al Sassuolo che fa soldi con il calcio e non si fa trovare impreparato sul mercato. Scamacca promesso all'Inter in estate ed ecco che Carnevali prende i due migliori italiani di prospettiva, rispettando il progetto del club: giovani e italiani. Moro a 3,5 + bonus e percentuale sulla futura vendita è un affare. Anche se il doppio salto dalla C alla A resta un grosso dilemma. Staremo a vedere. Paradossale la decisione del Padova. La proprietà veneta aveva interrotto il rapporto con Sogliano perchè il DS spingeva per la cessione e per fare cassa subito. "No, se ne riparla in estate". Separazione da Sogliano e cessione avvenuta nella settimana del cambio di Direttore. Qualcosa, forse, ci sfugge. Il Sassuolo ha sfruttato anche i pessimi rapporti tra il Pisa e gli agenti di Lucca per chiudere l'attaccante del presente e del futuro. Da capire solo se Lucca resterà da subito a Sassuolo o sarà ceduto in prestito fino a giugno. Dipenderà dalla partenza, o meno, di Defrel direzione Samp.
Insegnamento della settimana: Moro e Lucca. Il primo non è stato riscattato la scorsa estate dalla Spal per 400 mila euro. Il secondo è stato regalato dal Brescia e perso dal Torino.
Una cosa è certa: per come si è messa, oggi ci divertiamo.


https://www.tuttomercatoweb.com/editoriale/juve-adesso-ti-riconosco-fiorentina-con-il-cervello-inter-mercato-con-una-logica-milan-assente-sassuolo-moro-e-lucca-per-il-futuro-del-made-in-italy-1639943

in evidenza un concentrato di falsità in quanto:

non c'è nessun pessimo rapporto fra gli agenti di Lucca e il Pisa, confermato dalle parti
il Sassuolo non ha chiuso un bel niente in quanto il calciatore è rimasto a Pisa
figuriamoci se il Pisa lo faceva partire per ritrovarselo in prestito fino a giugno in un altra squadra di B
da capire Crisicitiello ha solo che il Pisa è una delle poche società in italia che non vende per mancanza di soldi

veramente un concentrato di puttànate da parte di un giornalista imbarazzante

_________________
:tricolorVINCITORE CAMPIONATO AGUZZATI 2019/2020 e 2020/2021

:tricolorVINCITORE CHAMPIONS AGUZZATI 2020/2021


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 3 feb 2022, 11:38 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: dom 28 lug 2013
Alle ore: 9:23
Messaggi: 28507
Criscitiello non ha una sua etica professionale, ma in pratica va ad amicizie. Parla bene delle società in cui ha interessi o forti simpatie (Udinese su tutte, ultimamente anche il Sassuolo) o di giocatori e allenatori amici (Gattuso, per citarne uno) e parla male di tutti gli altri (salvo rare e contestuali eccezioni).

E da tifoso dell'Avellino ogni tanto fa anche qualche figura di melma...


_________________
Di Lazio ci si ammala inguaribilmente.

Giorgio Chinaglia

Allez les Verts!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 3 feb 2022, 12:13 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: lun 4 giu 2012,
Alle ore: 15:19
Messaggi: 26978
termopiliano ha scritto:
Criscitiello non ha una sua etica professionale, ma in pratica va ad amicizie. Parla bene delle società in cui ha interessi o forti simpatie (Udinese su tutte, ultimamente anche il Sassuolo) o di giocatori e allenatori amici (Gattuso, per citarne uno) e parla male di tutti gli altri (salvo rare e contestuali eccezioni).

E da tifoso dell'Avellino ogni tanto fa anche qualche figura di melma...


criscitiello rappresenta alla perfezione il tipico giornalaio italiota: fazioso, di parte, bugiardo ed incompetente, che sfrutta i suoi canali tv per sostenere amici & raccomandati ed attaccare chi gli sta sulle palle.

ma avendo comunque l'abilita di generare buoni ascolti (e gia questo fa capire quanto sia elevato il livello culturale medio italico attuale...), va tranquillamente avanti da anni con i suoi programmi "sportivi" i cui unici meriti, se cosi vogliamo chiamarli, a mio parere sono solo quelli di raccogliere quante piu neo meteorine, neo olgettine o pseudo giornaliste varie di bell'aspetto che fanno comunque odiens e contribuiscono a portare sempre acqua al suo mulino...

e questo per quanto riguarda l'attivita professionale ma se invece vogliamo andare su quello umano beh, basta vedere che comportamento ha avuto da dirigente della sua squadra che milita in serie d per rendersi conto di che soggetto sia anche a livello personale...

_________________
"Dopo aver stretto la mano a un milanista corro a lavarmela. Dopo averla stretta ad uno juventino, mi conto le dita". Avv. Prisco


Immagine.Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 3 feb 2022, 12:17 
Connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Reg. il: lun 27 ago 2007
Alle ore: 23:51
Messaggi: 26954
Località: Bergamo
termopiliano ha scritto:
Criscitiello non ha una sua etica professionale, ma in pratica va ad amicizie. Parla bene delle società in cui ha interessi o forti simpatie (Udinese su tutte,

Il fatto che Marino sia dirigente dell'Udinese immagino sia solo una coincidenza :sisi

_________________
Anche questa volta ci rialzeremo, non più a testa alta, ma con il cuore.
Ma di spirito, voi, miserrimo furfante,
mai non ne aveste un´oncia, e di lettere tante
quante occorrono a far la parola: cretino!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 3 feb 2022, 13:14 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: dom 28 lug 2013
Alle ore: 9:23
Messaggi: 28507
arres82 ha scritto:
termopiliano ha scritto:
Criscitiello non ha una sua etica professionale, ma in pratica va ad amicizie. Parla bene delle società in cui ha interessi o forti simpatie (Udinese su tutte,

Il fatto che Marino sia dirigente dell'Udinese immagino sia solo una coincidenza :sisi


Oddio, non lo so se dipende da quello. Se non erro tempo fa era anche il direttore del canale tv dell'Udinese o di qualcosa del genere, ma su che tipo di legame stesse lì non saprei.
Di sicuro, ad esempio, prima leccava il #@*§ al Novara (gestito dalla famiglia della moglie, i De Salvo). Poi da quando il club è fallito sotto la gestione precedente non so a chi si sia "offerto".

Non ho mai capito invece i legami con Gattuso, ma è certo che sia uno dei suoi pupilli.

Esser comunque ha ben riassunto e sintetizzato il personaggio.

_________________
Di Lazio ci si ammala inguaribilmente.

Giorgio Chinaglia

Allez les Verts!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010