Oggi è mar 20 ago 2019, 20:14

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mer 13 lug 2011, 21:28 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: mar 1 apr 2008,
Alle ore: 17:41
Messaggi: 8060
In questi giorni, qui sul forum, si parla di Raúl con frequenza inaudita. Per conoscerne le gesta, egregiamente raccontate dall'amico Valentino sul suo blog, vi invito a leggere questo splendido articolo: Hasta siempre, Raúl.

N.B.: Non l'ho copincollato perché di riportare immagini e collegamenti ipertestuali non avevo né il tempo né la voglia.


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 13 lug 2011, 22:10 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Reg. il: dom 10 apr 2005
Alle ore: 14:02
Messaggi: 7175
E' un po' lunghetto.. ne ho letto una parte, concluderò dopo. Ma mi pare molto ben fatto. Lessi un libro anni fa su Raul scritto da Aurelio Capaldi. Per me, Raul è stato un giocatore molto sottovalutato, uno dei massimi giocatori degli ultimi 20 anni, uno dei primi 5 spagnoli della storia insieme al mito Zamora, a Suarez, a Xavi e a Iniesta (in attesa probabilmente di Piquè). Ferguson - uno che se ne intende - lo ha considerato per anni il miglior giocatore del mondo, gli elogi su di lui, da parte di tecnici, compagni e addetti ai lavori si sono spesso sprecati nel corso degli anni.

Ha pagato una scarsa attitudine alla mondanità, all'immagine e questo forse spiega la poca considerazione che molti, troppi, hanno di lui. E ha pagato qualche fallimento con la nazionale nei momenti topici, questo sì, anche se nel 2002 pareva destinato a riprendersi tutto o quasi con gli interessi, ma la sua Spagna fu tolta di mezzo nei quarti contro la Corea del Sud, dalle decisioni di un arbitro inetto e compiacente. In ogni caso, con il Real è stato un Gigante. E allo Schalke ha ancora dimostrato di avere la stoffa del campionissimo.

Umiltà, carisma, ottima tecnica, l'essenzialità dei veri campioni (i veri campioni sono sempre essenziali, non hanno bisogno di numeri circensi per mostrare al mondo la loro classe), un sacrificio costante per la maglia e per la squadra, continuità ai vertici e capacità di essere decisivo quando bisognava essere decisivi. Per questo ritengo Raul un vero campione. Per questo adoro Raul.

_________________
«...ricorda che se anche i nostri dirigenti ci danno per spacciati e dicono che sarebbero contenti anche se perdessimo 4-0, a me non interessa. Io oggi scendo in campo per vincere e voglio che quelli che scendono con me oggi abbiano lo stesso obiettivo. Se vedo qualcuno che non combatte questa battaglia, alla fine della partita dovrà vedersela con me. Fatti forza Ruben, quei duecentomila là fuori non giocano, guardano solamente».

Il capitano Obdulio Varela al giovane Ruben Moran prima della finale del Mondiale 50, Brasile 1 Uruguay 2


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 13 lug 2011, 23:36 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: mer 18 mag 2005
Alle ore: 0:45
Messaggi: 33697
Località: Dudley
Io invece lo trovo fin troppo soppravalutato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 14 lug 2011, 0:25 
Non connesso
Tifoso
Tifoso

Reg. il: lun 30 mag 2011
Alle ore: 13:53
Messaggi: 46
epico ha scritto:
Io invece lo trovo fin troppo soppravalutato.


Stesso mio pensiero.
Raul non m'ha mai emozionato, nulla mi convincerà che sia nulla più di un ottimo giocatore. Ci si ricorda la straordinaria intuizione di Redondo contro il Manchester il capolavoro di Zidane nella finale del 2002, Raul sarà stato fondamentale per la realizzazione di tutto ciò ma non h lasciato alla memoria degli appassionati nulla di paragonabile a questi esempi c'è poco da fare.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 14 lug 2011, 8:55 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Reg. il: lun 9 gen 2006,
Alle ore: 16:32
Messaggi: 5894
Si va bè... vallo a dire ai tifosi del Real... ti spiegheranno che è stato assolutamente DECISIVO nella vittoria di 3 champion's league e di 6-7 scudetti.

_________________
www.tanadeigrifoni.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 14 lug 2011, 9:30 
Non connesso
Road Runner
Road Runner
Avatar utente

Reg. il: mar 28 ott 2008
Alle ore: 17:52
Messaggi: 7745
Località: MI
Marco Bode ha scritto:
E allo Schalke ha ancora dimostrato di avere la stoffa del campionissimo

Quoto. In generale, trovo che il valore di un grande giocatore lo si misuri anche dagli ultimi anni di carriera. Quando le doti fisiche vengono a mancare, ecco che emerge ancora di più la classe. Mi vengono in mente alcuni esempi come Baggio, Totti, Zidane... tutti giocatori che sanno o sapevano essere decisivi nonostante fossero evidenti in loro i segni del tempo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 14 lug 2011, 10:07 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Reg. il: dom 10 apr 2005
Alle ore: 14:02
Messaggi: 7175
Giovannone ha scritto:
epico ha scritto:
Io invece lo trovo fin troppo soppravalutato.


Stesso mio pensiero.
Raul non m'ha mai emozionato, nulla mi convincerà che sia nulla più di un ottimo giocatore. Ci si ricorda la straordinaria intuizione di Redondo contro il Manchester il capolavoro di Zidane nella finale del 2002, Raul sarà stato fondamentale per la realizzazione di tutto ciò ma non h lasciato alla memoria degli appassionati nulla di paragonabile a questi esempi c'è poco da fare.


La grandezza di un fuoriclasse non sta in un gesto singolo. Sta nella continuità. Nella capacità di saper essere decisivo e fondamentale nelle piccole cose, nella semplicità e nell'essenzialità dei gesti, nel gioco senza palla, nell'intelligenza.

Un gol come quello di Zidane in finale di Champions 2002 è un capolavoro, d'accordo, ma la grandezza di un giocatore non si misura da quello. Quello è un colpo casuale, può riuscire a tutti: anche Bressan segnò un gol capolavoro (all'Arsenal?) in Champions. Non per questo è ritenuto un fuoriclasse. Poi che l'abbia fatta Zidane significa che è solo una perla che si aggiunge alla sua collezione.

Zidane è un fuoriclasse perché ha inciso e incantato per anni, perché era il motore di ogni azione offensiva della sua squadra, per la classe nei movimenti, per l'intelligenza senza palla; perché vicino a lui tutti sembravano magicamente alzare il loro livello qualitativo; perché rendeva gli altri protagonisti, ma nei momenti chiave - da vero fuoriclasse - si ergeva in prima persona a risolvere la contesa.

A me ha emozionato molto di più (dà di più in termini di impatto storico) la partita di Zidane in Franca-Portogallo 2000, in Francia-Brasile 2006, in Francia-Inghilterra 2004, per dire, piuttosto che quel meraviglioso gol al Leverkusen

_________________
«...ricorda che se anche i nostri dirigenti ci danno per spacciati e dicono che sarebbero contenti anche se perdessimo 4-0, a me non interessa. Io oggi scendo in campo per vincere e voglio che quelli che scendono con me oggi abbiano lo stesso obiettivo. Se vedo qualcuno che non combatte questa battaglia, alla fine della partita dovrà vedersela con me. Fatti forza Ruben, quei duecentomila là fuori non giocano, guardano solamente».

Il capitano Obdulio Varela al giovane Ruben Moran prima della finale del Mondiale 50, Brasile 1 Uruguay 2


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 14 lug 2011, 10:21 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: mar 1 apr 2008,
Alle ore: 17:41
Messaggi: 8060
Marco Bode ha scritto:
E' un po' lunghetto..

Anche e soprattutto per questo motivo, ho preferito limitarmi ad un semplice link.

Marco Bode ha scritto:
Per me, Raul è stato un giocatore molto sottovalutato, uno dei massimi giocatori degli ultimi 20 anni, uno dei primi 5 spagnoli della storia insieme al mito Zamora, a Suarez, a Xavi e a Iniesta (in attesa probabilmente di Piquè). Ferguson - uno che se ne intende - lo ha considerato per anni il miglior giocatore del mondo, gli elogi su di lui, da parte di tecnici, compagni e addetti ai lavori si sono spesso sprecati nel corso degli anni.

Ha pagato una scarsa attitudine alla mondanità, all'immagine e questo forse spiega la poca considerazione che molti, troppi, hanno di lui. E ha pagato qualche fallimento con la nazionale nei momenti topici, questo sì, anche se nel 2002 pareva destinato a riprendersi tutto o quasi con gli interessi, ma la sua Spagna fu tolta di mezzo nei quarti contro la Corea del Sud, dalle decisioni di un arbitro inetto e compiacente. In ogni caso, con il Real è stato un Gigante. E allo Schalke ha ancora dimostrato di avere la stoffa del campionissimo.

Umiltà, carisma, ottima tecnica, l'essenzialità dei veri campioni (i veri campioni sono sempre essenziali, non hanno bisogno di numeri circensi per mostrare al mondo la loro classe), un sacrificio costante per la maglia e per la squadra, continuità ai vertici e capacità di essere decisivo quando bisognava essere decisivi. Per questo ritengo Raul un vero campione. Per questo adoro Raul.

Fosse per me, renderei il topic di sola lettura dopo quest'intervento: riassume perfettamente ciò che penso io - e, mi auguro la maggior parte degli appassionati di calcio - di questo splendido calciatore. Purtroppo, c'è chi lo sottovaluta, considerando un singolo gol più importante di quindici anni di sacrifici e meraviglie tattiche nel Real Madrid - non il Gallipoli, per intenderci.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 14 lug 2011, 10:23 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: sab 6 dic 2008,
Alle ore: 15:51
Messaggi: 11517
Bressan... Barcelona ;)

Credo che Raul abbia messo insieme dei numeri pazzeschi: guardate per bene la sua carriera. Forse è "finito" presto (finito per modo di dire) ma a 25 anni si era già portato a casa tre Champions League da protagonista. Credo che nella storia del calcio ci sia tanta gente che ha fatto meno di li e che viene considerata molto di più.
Poi, quoto tutto l'intervento di Bode.

_________________
Vincere non è importante, è l'unica cosa che conta


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 24 gen 2012, 23:39 
Non connesso
Allievo
Allievo
Avatar utente

Reg. il: mar 24 gen 2012
Alle ore: 11:54
Messaggi: 3268
Mio idolo fin da bambino è incredibile che non abbia mai vinto il pallone d oro e pensare che glielo ha scippato Owen che avrà giocato a calcio si e no 4 anni...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: O Futeboleiro e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010