Oggi è dom 5 lug 2020, 11:15

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 14:40 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7573
Località: Civita Vetula
Si può giustificare la violenza anche se perpetrata per una giusta causa?

Ho provato orrore a vedere le immagini dell'uccisione barbara di George Floyd ma ho provato altrettanto orrore a guardare la violenza dei dimostranti che fanno bene a manifestare contro le ingiustizie, per carità, ma perché incendiare, distruggere, creare caos e guerriglia urbana scendendo a livelli più bassi di quelli contro i quali protestano? Mi sembra più una strumentalizzazione politica e ideologica così come quello che sta accadendo per "Via col vento", film che ho visto cinque volte nella mia vita e ritengo uno tra i più belli in assoluto e mai vi ho visto dei contenuti razzisti se non nelle vicende storiche del periodo(alla fine la protagonista Rossella era molto affezionata alla Mami e al suo devoto servitore di colore), il fatto che adesso la vogliono demonizzare questa pellicola lo trovo vergognoso, così come trovo vergognoso l'abbattimento della statua di Colombo come avveniva ai tempi delle dittature(a questo punto arriveremo pure al rogo dei libri come ai tempi del nazismo).
Io non riesco a giustificare la violenza, anche se scaturita da una giusta causa, trovo che sia senza senso.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 14:48 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 31/12/2019
Reg. il: ven 12 mar 2004
Alle ore: 17:08
Messaggi: 21282
Località: Montesilvano (PE)
Separerei la faccenda delle assurde censure che stanno adoperando ai danni di Via col vento, dei dolci "moretti" e al fucile di Taddeo dalla distruzione delle statue di Colombo. Credo siano due cose diverse.

La prima è una puerile e ipocrita messa in scena sull'onda di uno stucchevole politically correct da 4 soldi

La seconda è una follia basata sull'ignoranza

In entrambi i casi fanno schifo.

_________________
Noi siamo sempre nel luogo dove si trova il nostro pensiero e non il nostro corpo.
(cit.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 16:04 
Non connesso
Allenatore
Allenatore
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 31/12/2019
Reg. il: dom 5 giu 2011,
Alle ore: 20:10
Messaggi: 9542
Spero negli eserciti in strada così a certa gente passa la voglia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 17:24 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: mer 25 lug 2012
Alle ore: 16:51
Messaggi: 14341
Località: Tatooine
Purtroppo il virus dell'ignoranza colpisce ovunque, arrivano notizie imbarazzanti da ogni parte del mondo.

Idealmente sposo in toto la protesta per Floyd, ma certe deformazioni raggiungono alti livelli di miserabilità.

_________________
Malas cogitationes malae conversationis nocte ostendens paupertatem tuam ingratitudinem superbia. Et gratias ago tibi in hac scaena, quae intra nos honorat adduxistis


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 18:32 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: sab 21 gen 2017
Alle ore: 20:53
Messaggi: 7550
Vimarna ha scritto:
Si può giustificare la violenza anche se perpetrata per una giusta causa?

Ho provato orrore a vedere le immagini dell'uccisione barbara di George Floyd ma ho provato altrettanto orrore a guardare la violenza dei dimostranti che fanno bene a manifestare contro le ingiustizie, per carità, ma perché incendiare, distruggere, creare caos e guerriglia urbana scendendo a livelli più bassi di quelli contro i quali protestano? Mi sembra più una strumentalizzazione politica e ideologica così come quello che sta accadendo per "Via col vento", film che ho visto cinque volte nella mia vita e ritengo uno tra i più belli in assoluto e mai vi ho visto dei contenuti razzisti se non nelle vicende storiche del periodo(alla fine la protagonista Rossella era molto affezionata alla Mami e al suo devoto servitore di colore), il fatto che adesso la vogliono demonizzare questa pellicola lo trovo vergognoso, così come trovo vergognoso l'abbattimento della statua di Colombo come avveniva ai tempi delle dittature(a questo punto arriveremo pure al rogo dei libri come ai tempi del nazismo).
Io non riesco a giustificare la violenza, anche se scaturita da una giusta causa, trovo che sia senza senso.



Il film verrà rimesso con un disclaimer per contestualizzare gli eventi, sulla falsariga di Dumbo.
Potrà pure sembrare un bel rapporto quello fra Mami e Rossella, ma Mami era una schiava e Rossella la figlia dei proprietari.
E la famiglia O'Hara proprietari e schiavisti.

Sulle statue dipende dall'individuo e si dovrebbe fare una riesamina e capire perché hanno costruito statue per alcuni personaggi.
Le statue sono costruite per celebrare degli individui e capisco benissimo chi dice che nessuno è senza macchia, ciò non toglie non si possa fare una giusta critica.

Penso a Montanelli e alla sua statua, che non doveva, a mio avviso, neanche esserci per svariati motivi.

Comunque la violenza sugli esseri umani è di gran lunga peggiore, semplicemente come dici tu la distruzione delle statue ricorda un clima anarchico e violento.

_________________
Banausico e intellegibile


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 19:06 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: gio 21 apr 2005
Alle ore: 16:51
Messaggi: 27579
Località: Genova
Solo a scopo difensivo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 19:45 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: dom 28 lug 2013
Alle ore: 9:23
Messaggi: 13852
Vimarna ha scritto:
perché incendiare, distruggere, creare caos e guerriglia urbana scendendo a livelli più bassi di quelli contro i quali protestano?


E' un pò come quando ai tempi delle superiori si organizzava lo sciopero contro la riforma della scuola o cose del genere. La maggior parte degli studenti scioperavano per non andare a scuola o far casino. Mi sembra grosso modo la stessa situazione. In mezzo ai manifestanti evidentemente ci sono molti delinquenti intenzionati esclusivamente a far casino e caciara.

_________________
Di Lazio ci si ammala inguaribilmente.

Giorgio Chinaglia

Allez les Verts!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 20:04 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: sab 6 dic 2008,
Alle ore: 15:51
Messaggi: 13246
freebandiera ha scritto:
Vimarna ha scritto:
Si può giustificare la violenza anche se perpetrata per una giusta causa?

Ho provato orrore a vedere le immagini dell'uccisione barbara di George Floyd ma ho provato altrettanto orrore a guardare la violenza dei dimostranti che fanno bene a manifestare contro le ingiustizie, per carità, ma perché incendiare, distruggere, creare caos e guerriglia urbana scendendo a livelli più bassi di quelli contro i quali protestano? Mi sembra più una strumentalizzazione politica e ideologica così come quello che sta accadendo per "Via col vento", film che ho visto cinque volte nella mia vita e ritengo uno tra i più belli in assoluto e mai vi ho visto dei contenuti razzisti se non nelle vicende storiche del periodo(alla fine la protagonista Rossella era molto affezionata alla Mami e al suo devoto servitore di colore), il fatto che adesso la vogliono demonizzare questa pellicola lo trovo vergognoso, così come trovo vergognoso l'abbattimento della statua di Colombo come avveniva ai tempi delle dittature(a questo punto arriveremo pure al rogo dei libri come ai tempi del nazismo).
Io non riesco a giustificare la violenza, anche se scaturita da una giusta causa, trovo che sia senza senso.



Il film verrà rimesso con un disclaimer per contestualizzare gli eventi, sulla falsariga di Dumbo.
Potrà pure sembrare un bel rapporto quello fra Mami e Rossella, ma Mami era una schiava e Rossella la figlia dei proprietari.
E la famiglia O'Hara proprietari e schiavisti.

Sulle statue dipende dall'individuo e si dovrebbe fare una riesamina e capire perché hanno costruito statue per alcuni personaggi.
Le statue sono costruite per celebrare degli individui e capisco benissimo chi dice che nessuno è senza macchia, ciò non toglie non si possa fare una giusta critica.

Penso a Montanelli e alla sua statua, che non doveva, a mio avviso, neanche esserci per svariati motivi.

Comunque la violenza sugli esseri umani è di gran lunga peggiore, semplicemente come dici tu la distruzione delle statue ricorda un clima anarchico e violento.


Ma c'è bisogno di mettere disclaimer?
Cioè, la gente davvero non è capace di capire che è un film girato 90 e ambientato 150 anni fa?
Su Dumbo, beh, ancora peggio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 20:42 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 31/12/2019
Reg. il: ven 12 mar 2004
Alle ore: 17:08
Messaggi: 21282
Località: Montesilvano (PE)
il Mister ha scritto:
freebandiera ha scritto:
Vimarna ha scritto:
Si può giustificare la violenza anche se perpetrata per una giusta causa?

Ho provato orrore a vedere le immagini dell'uccisione barbara di George Floyd ma ho provato altrettanto orrore a guardare la violenza dei dimostranti che fanno bene a manifestare contro le ingiustizie, per carità, ma perché incendiare, distruggere, creare caos e guerriglia urbana scendendo a livelli più bassi di quelli contro i quali protestano? Mi sembra più una strumentalizzazione politica e ideologica così come quello che sta accadendo per "Via col vento", film che ho visto cinque volte nella mia vita e ritengo uno tra i più belli in assoluto e mai vi ho visto dei contenuti razzisti se non nelle vicende storiche del periodo(alla fine la protagonista Rossella era molto affezionata alla Mami e al suo devoto servitore di colore), il fatto che adesso la vogliono demonizzare questa pellicola lo trovo vergognoso, così come trovo vergognoso l'abbattimento della statua di Colombo come avveniva ai tempi delle dittature(a questo punto arriveremo pure al rogo dei libri come ai tempi del nazismo).
Io non riesco a giustificare la violenza, anche se scaturita da una giusta causa, trovo che sia senza senso.



Il film verrà rimesso con un disclaimer per contestualizzare gli eventi, sulla falsariga di Dumbo.
Potrà pure sembrare un bel rapporto quello fra Mami e Rossella, ma Mami era una schiava e Rossella la figlia dei proprietari.
E la famiglia O'Hara proprietari e schiavisti.

Sulle statue dipende dall'individuo e si dovrebbe fare una riesamina e capire perché hanno costruito statue per alcuni personaggi.
Le statue sono costruite per celebrare degli individui e capisco benissimo chi dice che nessuno è senza macchia, ciò non toglie non si possa fare una giusta critica.

Penso a Montanelli e alla sua statua, che non doveva, a mio avviso, neanche esserci per svariati motivi.

Comunque la violenza sugli esseri umani è di gran lunga peggiore, semplicemente come dici tu la distruzione delle statue ricorda un clima anarchico e violento.


Ma c'è bisogno di mettere disclaimer?
Cioè, la gente davvero non è capace di capire che è un film girato 90 e ambientato 150 anni fa?
Su Dumbo, beh, ancora peggio.



a me questa cosa infatti, lascia esterrefatto

è un film ambientato nel 1800, è ovvio che si veda quello che si vede?! E sono 90 anni che va in giro 'sto film. Ora è necessario mettere i puntini sulle i, bah! Anzi, il film dovrebbe essere fatto vedere proprio a scopo educativo per mostrare la STORIA e uno dei periodi bui di quel continente.

_________________
Noi siamo sempre nel luogo dove si trova il nostro pensiero e non il nostro corpo.
(cit.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si può giustificare la violenza?
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 21:00 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: sab 21 gen 2017
Alle ore: 20:53
Messaggi: 7550
Cita:
Ma c'è bisogno di mettere disclaimer?
Cioè, la gente davvero non è capace di capire che è un film girato 90 e ambientato 150 anni fa?
Su Dumbo, beh, ancora peggio.


Non dubito la gente capisca, semplicemente promulga dei valori di quei tempi.
Perché, per quanto possa essere differente il 1940 dal 1860, il razzismo c'era in entrambi i periodi.

Per dumbo, credo che questa canzone possa rispondere al "problema" del film


_________________
Banausico e intellegibile


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010