Oggi è sab 24 ago 2019, 21:53

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Sulla Diagonal brasileira
MessaggioInviato: lun 15 mag 2017, 12:15 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 23 nov 2012
Alle ore: 11:00
Messaggi: 7334
Sì scusa ho invertito le posizioni di Yacono e Vaghi


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sulla Diagonal brasileira
MessaggioInviato: lun 15 mag 2017, 14:10 
Non connesso
Tifoso
Tifoso

Reg. il: mar 16 giu 2015
Alle ore: 7:58
Messaggi: 73
Ecco il testo della cronaca di Renzo De Vecchi sulla partita del River
"Il confronto torinese interessava per le divergenti caratteristiche dei due complessi in campo, l’uno formato a mosaico e sistemista, l’altro organico e classicamente metodista. Però la tattica difensiva della squadra argentina, pur mantenendosi elastica come predilige il vecchio metodo, non trascura determinati marcamenti, col terzino destro sul centravanti, col terzino sinistro sull’ala destra, col sostegno destro sull’ala sinistra, il centromediano sull’interno sinistro e col sostegno sinistro sulla mezz’ala destra [ … ]. Niente schemi fissi e prestabiliti come nel sistema, ma soltanto un pronto adattamento tattico alle esigenze della partita, grazie alle prerogative tecniche dei singoli [ … ]. L’attività della prima linea, libera e spigliatissima, è affidata alla intraprendenza ed alla fantasia dei singoli. E siccome la classe è di sigla superiore per almeno tre dei cinque componenti, la manovra che ne deriva riesce fluida ed entusiasmante, con spumeggiare di virtuosismi, grande varietà di palleggi, dovizia di finte e di passaggi imprevedibili di tacco, il tutto non disgiunto da uno spiccato senso pratico [ … ].
Lo spettacolo offerto dal River Plate, per finezza tecnica e fiuto tattico, ha suggerito molte deduzioni, non ultima quella che il sistema e il metodo contano poco quando il complesso dei giocatori è di una classe tale da consentire la più ampia libertà di manovra ed il raggiungimento dei più brillanti risultati. Gli ammiratori del bel gioco [ … ] hanno ritrovato allo stadio torinese della loro squadra la realtà dei loro sogni, in questo cavalleresco River Plate, autentica espressione del giuoco latino, ricchissimo d’estro e di talento, morbido di riflessi, scintillante e realizzatore.
Gli assi della compagine argentina sono stati identificati in Soria, Rossi, Jacono, Di Stefano, Labruna e Loustau (anche gli altri però raggiungono un alto livello di classe e rendimento). Il terzino sinistro Soria è un colpitore coi fiocchi e un atleta magnificamente dotato; il centrosostegno Rossi è il vero perno della squadra, il fervido ispiratore delle azioni, l’infaticabile propulsore delle manovre offensive, che all’occorrenza sa prontamente ripiegare. Il sostegno destro Jacono, piccolo di statura ma quadrato e massiccio, è un mastino; esso non rallenta mai la sua azione, che tende di preferenza verso il centromediano, ma con la variante di precisi allunghi al centro-attacco o alla mezza sinistra. Il centravanti Di Stufano, l’interno sinistro Labruna e l’estrema sinistra Loustau hanno fornito un esempio pratico di giuoco vivido, sagace e sconcertante. Tutta una serie di ricami, con finte, scambi, arresti e riprese, il tutto con una spontaneità ed una tempestività da sbalordire [ … ]”.
Non so onestamente quanti altri giornalisti italiani abbiano potuto vedere il River della Maquina in azione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sulla Diagonal brasileira
MessaggioInviato: ven 19 lug 2019, 20:15 
Non connesso
Ultras
Ultras
Avatar utente

Reg. il: sab 9 feb 2019,
Alle ore: 12:28
Messaggi: 559
Ammetto che non ho mai capito fino in fondo i meccanismi della Diagonal. Gianni Brera, non l'ultimo arrivato, scriveva nei suoi libri più famosi che nei Mondiali del 1950 e 1954 il Brasile giocava in difesa con il WM, mentre in attacco era disposto a M, cioè con un centravanti arretrato e i due interni più avanzati. Questa è la spiegazione che ho sempre preso per buona.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sulla Diagonal brasileira
MessaggioInviato: ven 19 lug 2019, 21:13 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 23 nov 2012
Alle ore: 11:00
Messaggi: 7334
O Futeboleiro ha scritto:
Ammetto che non ho mai capito fino in fondo i meccanismi della Diagonal. Gianni Brera, non l'ultimo arrivato, scriveva nei suoi libri più famosi che nei Mondiali del 1950 e 1954 il Brasile giocava in difesa con il WM, mentre in attacco era disposto a M, cioè con un centravanti arretrato e i due interni più avanzati. Questa è la spiegazione che ho sempre preso per buona.


Posizione statica:

7--------8-------------------11

-------------------10

-----------9


Posizione dinamica:

7-------------8---------------11

-----------9-------10

Ti è chiaro come si forma la M?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sulla Diagonal brasileira
MessaggioInviato: sab 20 lug 2019, 20:55 
Non connesso
Ultras
Ultras
Avatar utente

Reg. il: sab 9 feb 2019,
Alle ore: 12:28
Messaggi: 559
Grazie, ma il numero 9 non deve essere il centravanti arretrato, mentre l'8 e il 10 gli interni avanzati?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sulla Diagonal brasileira
MessaggioInviato: dom 21 lug 2019, 9:39 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 23 nov 2012
Alle ore: 11:00
Messaggi: 7334
O Futeboleiro ha scritto:
Grazie, ma il numero 9 non deve essere il centravanti arretrato, mentre l'8 e il 10 gli interni avanzati?


Nella M ungherese sì (9 regista arretrato, 8 e 10 le punte), in Sudamerica l'8 era il regista di centrocampo (es. Moreno, Didì), 9 e 10 le punte. L'Uruguay nel 1954 aveva il 10 regista di centrocampo (Schiaffino) con 8 e 9 di punta (Hohberg e Miguez).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sulla Diagonal brasileira
MessaggioInviato: dom 21 lug 2019, 11:39 
Non connesso
Ultras
Ultras
Avatar utente

Reg. il: sab 9 feb 2019,
Alle ore: 12:28
Messaggi: 559
Nel frattempo ho trovato un approfondimento interessante sulla Diagonal realizzato dalla rivista brasiliana Placar nell'ottobre del 1994. La sua impostazione tattica era: un portiere; tre difensori; un "volante"; due mezzeali; una "ponta de lança"; tre attaccanti.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010