Oggi è gio 3 dic 2020, 21:58

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 218 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: ven 12 giu 2020, 14:04 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
ilDave ha scritto:
Se non l'hai letto Vim leggiti anche Furore di Steinbeck.


Lo farò, grazie. :)

La luna è tramontata di John Steinbeck

Un ottimo romanzo sull'orgoglio, il senso di appartenenza, la solidarietà e la follia di voler asservire la volontà umana.
Un libro profondo che insegna come l'uomo, anche se può sembrare vinto, sarà sempre vincitore nell'animo.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 19 giu 2020, 22:03 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
Io sono Dio di Giorgio Faletti.

Giorgio Faletti, come ho riscontrato anche in "Io uccido", aveva la convinzione di essere un giallista americano alla Jeaffrey Deaver, sinceramente anche questa volta non sono riuscita a ben comprendere dove intendesse andare a parare con questo suo romanzo, la trama non è male ma, soprattutto la prima parte, e' lunghissima e noiosissima, ci si perde nei continui flashback(pure di quelli che ha vissuto cinque minuti prima la protagonista), nelle tante descrizioni dei vari personaggi e delle varie ambientazioni, per trovare un po' di suspense bisogna arrivare alla fine, troppo dispersivo e troppo falsamente ricercato, personaggi fiacchi e stereotipati e finale incongruente rispetto al resto della storia.
Una fotocopia di "Io uccido" ma più raffazonato per me.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 28 giu 2020, 19:35 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
La regina dei Caraibi di Emilio Salgari

Un romanzo avvincente che forse risente un po' della forma linguistica di inizio Novecento e delle tante descrizioni della flora e della fauna tropicale in cui s'imbatte il protagonista ma le battaglie tra fiamminghi e pirati sono emozionanti e pittoresche così come la storia d'amore tra il corsaro e Yara, una giovane indiana che sogna la sua vendetta.
Per me leggere Salgari è come tornare indietro agli anni più spensierati della mia vita.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 6 lug 2020, 14:04 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
Il corsaro nero di Emilio Salgari

Questo è il primo capitolo della saga di cui è protagonista, il più avvincente di tutti con inseguimenti e combattimenti che hanno luogo per terra e per mare, un romanzo esuberante e coinvolgente con un finale straziante.
Splendide le descrizioni dell'ambiente tropicale in cui si svolge l'azione che io non ho trovato per nulla noiose, tutt'altro.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 13 lug 2020, 13:59 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
La guerra dei mondi di H.G.Wells

Nato da una conversazione tra Wells e il fratello questo romanzo colpisce per le sue ambientazioni cupe e il suo catastrofismo e soprattutto per la visione della razza umana, debole e inferiore a questi invasori così intelligenti e spietati da essere sottomessi e sterminati nemmeno fossero delle formiche, fragili esseri abbandonati a un destino senza speranza.
Un libro che esplora le ancestrali paure dell'essere umano con un finale che lascia pessimisti.

De profundis di Oscar Wilde

Una straziante, intima e introspettiva lettera dove Oscar Wilde denuda completamente se stesso e la sua relazione con Douglas, il suo periodo di prigionia, l'opinione mutata dei suoi lettori, una lettera dove viene fuori tutta la sua sensibilità, il suo humour e tutta quell'amarezza nei confronti di quell'amore che gli ha distrutto la vita e lo ha, ingiustamente, condannato alla prigione e all'esilio.
Una lunga lettera appassionata, toccante e profondo che rivela a tutto tondo l'animo di questo straordinario.

La scala a chiocciola di Mary Roberts Rinheart

Romanzo dalla trama lenta e macchinosa che nemmeno l'autoironia della sua protagonista riesce a salvare, inoltre ci sono pure troppi personaggi secondari che gravitano attorno alla storia senza dargli alcun rilevante contributo.
Può piacere a chi è appassionato di gialli classici, un altro lettore temo che si annoierebbe.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 17 lug 2020, 21:26 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
Alice attraverso lo specchio di Lewis Carroll

Seguito di Alice nel paese delle meraviglie vede come protagonista sempre la piccola Alice che, sei mesi dopo le sue mirabolanti avventure, mentre sonnecchia paciosa sul divano di casa s'interroga su cosa ci sia dietro lo specchio che ha davanti a se'.
Per un incantesimo riesce a superarlo e così a rispondere a tutte le sue domande.
Romanzo per me più malinconico e meno surreale del suo predecessore, pieno anch'esso di situazioni senza senso, di filastrocche e giochi di parole, una storia suggestiva e visionaria che non avrà l'impatto emotivo del primo capitolo ma che per me affascina allo stesso modo.
A volte per ritrovarsi bisogna perdersi, questa è la morale di fondo e non posso che concordare.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar 21 lug 2020, 7:54 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
Nella colonia penale di Franz Kafka

Scritto nel 1914 è il racconto di un'esecuzione di un povero soldato la cui unica colpa è quella di essersi addormentato durante il suo turno di notte nella casa del comandante e di conseguenza colpevole di non aver eseguito il saluto militare a ogni ora della sua veglia.
All'esecuzione assistono un ufficiale, un soldato al servizio dell'ufficiale e un esploratore straniero.
In questo breve racconto c'è tutto Kafka è la sua capacità di descrivere situazioni grottesche e mostruose con profonda arguzia.
Un racconto crudo e realistico sulla pena di morte che fa riflettere sul senso di giustizia, sulla legge, sulla colpa e la sua conseguente punizione.
Una storia drammaticamente realistica che insegna come sia impossibile sfuggire alla pena inflitta dalla propria giustizia.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 23 lug 2020, 21:30 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
Noi di Eugene Zamjatin

Sconosciuto romanzo che può essere considerato il precursore del genere distopico, sono presenti in questo libro tutti i temi che saranno in seguito approfonditi da George Orwell nel suo "1984", da Ray Bradbury nel suo "Farenheit 451" e da Aldous Huxley nel suo "Il mondo nuovo".
In un mondo freddo e impersonale dove alcun tipo di sentimento viene bandito c'e' uno stravolgimento causato da una ragazza che trova il coraggio di ribellarsi a un mondo opprimente e senza futuro.
Una lettura per me appassionante e ricca di interessanti spunti di riflessione, peccato sia così poco conosciuto.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 26 lug 2020, 23:57 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
La sirenetta di Hans Christian Andersen

Insieme alla piccola fiammiferaia la mia fiaba preferita di Andersen, una storia dolcissima e commovente su un amore impossibile.
La sirenetta simbolo dell'amore vero e disinteressato in grado anche di sacrificare se stessi per salvare colui che si ama.
Per me un piccolo capolavoro, peccato che la Disney ne abbia fatto a mio parere una versione buonista.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 31 lug 2020, 18:45 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7880
Località: Civita Vetula
Le Argonautiche di Apollonio Rodio.

Chi non conosce la mitica saga degli Argonauti?
Il loro avventuroso viaggio, guidati dal principe Giasone, verso la Colchide alla ricerca del Vello d'oro ha appassionato milioni di lettori e appassionati della mitologia greca.
È un poema avvincente, innovativo rispetto all'Iliade e all'Odissea, con una figura maschile, quella di Giasone, molto diversa dagli eroi omerici come Achille ed Ettore, un ragazzo meno coraggioso ma più vicino a noi comuni mortali che intraprende un lungo e difficoltoso viaggio per la sua fame di vita che spingerebbe qualsiasi altro ragazzo.
Un libro scorrevole e molto piacevole da leggere e se vogliamo anche attuale.
Come non citare poi il personaggio di Medea e la sua complessa personalità.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 218 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22  Prossimo

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010