Oggi è dom 20 set 2020, 18:56

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 355 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 32, 33, 34, 35, 36
Autore Messaggio
MessaggioInviato: ven 11 set 2020, 12:45 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7715
Località: Civita Vetula
Phenomena di Dario Argento (1985)

Questo film ha segnato la morte cinematografica di Dario Argento, un thriller orrorifico che ricorda, come ambientazioni e trama "Suspiria", un film dove tutte le tematiche che l’hanno reso uno dei migliore registi in questo campo sono presenti in maniera evidente, l’assassino senza volto che uccide con sadismo le sue vittime, il trauma riguardante un’infanzia infelice e terribile, la protagonista coraggiosa che affronta un crescendo di indicibili orrori e tormenti fino a scoprire il colpevole, i movimenti di macchina innovativi e “deliranti”, la componente onirica in grande quantità (eccellenti le scene di Jennifer in preda al sonnambulismo).
Anche questa volta l’uso della musica ha per Argento un ruolo fondamentale, le spettacolari musiche dei Goblin accompagnate, in questo film, da canzoni metal atipiche, creano un’atmosfera angosciante e di forte impatto.
Inoltre ci sono interessanti tematiche affrontate(l’entomologia, la telepatia) non che un ottimo cast, che si avvale della presenza dei una giovanissima Jennifer Connelly e di un’algida Dalila di Lazzaro.
Un ulteriore nota positiva viene dal fatto che il film, dopo un inizio folgorante, si mantenga su un ritmo abbastanza tranquillo(per quanto possa esserlo un film di Argento) per poi esplodere nel finale in una concitata serie di sequenze ad alto pathos e incredibili colpi di scena (testimoni di un talento visivo a mio parere notevole) tra i quali se ne segnala uno abbastanza ripugnante(è meglio che non ve lo racconti :P).
Il finale forse è un po’ troppo frettoloso ma dall’effetto assicurato, un susseguirsi di sequenze da incubo in un’atmosfera buia e irreale.
So che vi sembrerà non troppo originale ma merita assolutamente una visione, soprattutto per guardare con rimpianto il grande talento visionario di un uomo che, da vent’anni a questa parte, si è completamente estinto, lasciando il posto a una serie di mediocrità allucinanti e senza precedenti.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine ImmagineImmagine


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 13 set 2020, 2:46 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 31/12/2019
Reg. il: ven 19 feb 2010
Alle ore: 1:52
Messaggi: 18714
By The Sea
Con Brad Pitt e Angelina Jolie. Una coppia molto posh che attraverso una specie ti transfert tenta di uscire dal trauma. Il tutto aggevolato dal bellissimo background mediterraneo. C'è tanto potenziale e altretanti difetti, i tempi del film sono lunghi e forse u po' allungati, la trama è minimale etc. È un po' un film di Malick, se quest'ultimo avesse le palle e/o il talento di tentare la narrazione. Un bel debutto per la Jolie e poi soddisfa i miei bisogni escapistici quindi a me piace molto.

_________________
Immagine
10dovicovonFicker: Primo e secondo posto del G P S 2012.
Tractatus germanico-italicus
P & C Edizione 2016/2017/2018
"[Higuain? Normale vada a guadagnare di più, non tutti gli stranieri sono Maradona. Sogno un campionato in cui ce ne siano non più di due per squadra, ormai nella mia squadra non si parla più italiano, pure i massaggiatori usano l'inglese]" (F. Totti)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 14 set 2020, 12:56 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7715
Località: Civita Vetula
Analisi finale di Phil Janoau (1992)

Thriller in stile hitchcockiano(molti i rimandi ai suoi film, in particolare a “La donna che visse due volte”) con riferimenti velati alla psicanalisi freudiana e alle dark-ladies dei noir degli anni’40, un melodramma inverosimile che all’inizio promette più che bene ma che poi si perde presto in incongruenze e momenti morti.
Del trio di stelle(Richard Gere, con quell’eterna aria da piacione stampata sul viso, Kim Basinger, alle prese con l’ennesimo ruolo di femme fatale e la spaesata Uma Thurman) ho preferito di gran lunga Eric Roberts, fratello della nota Julia, in questo film sexy come non mai.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine ImmagineImmagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 18 set 2020, 13:33 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7715
Località: Civita Vetula
Christine - la macchina infernale di John Carpenter (1983)

L'automobile, lo status symbol per eccellenza(soprattutto ai giorni nostri).
Carpenter mette in primo piano la macchina Christine, è lei la protagonista assoluta di questo film, una figura minacciosa, sinistra, inquietante che trasforma da timido e impacciato il suo protagonista in un essere diabolico simil dottor Mr. Hyde.
Il tema non era nuovo all'epoca (era già stato trattato in "Duel" e in "la macchina infernale") ma la sceneggiatura ricca di colpi di scena, la regia di maestria, un'inquietante fotografia, musiche da brivido, ottimi effetti speciali e attori in parte rendono questo film non particolarmente memorabile ma comunque ottimamente realizzato.
Della filmografia di John Carpenter forse è uno dei film minori ma merita lo stesso una visione.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine ImmagineImmagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab 19 set 2020, 9:14 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio

Reg. il: gio 6 set 2012,
Alle ore: 0:44
Messaggi: 11436
Un jeans e una maglietta (1983)

Lo sto guardando live. Come cominciare bene il we :rofl


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 355 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 32, 33, 34, 35, 36

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010