Oggi è dom 5 lug 2020, 13:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 318 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 28, 29, 30, 31, 32
Autore Messaggio
MessaggioInviato: ven 5 giu 2020, 13:44 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7573
Località: Civita Vetula
The Messengers di Chang e Oxide Pang (2007)

Film che si avvale della collaborazione di Sam Raimi e della regia di Chang Pang, una perfetta unione tra Occidente e Oriente.
Il risultato che mi aspettavo era di alto livello, invece mi sono trovata davanti il solito film con la solita famigliola felice americana protagonista(padre, madre, ragazza adolescente con vari problemi e inquietante figlioletto con poteri telepatici) in fuga dalla città e dai loro problemi che cercano di risolvere andando a vivere in campagna, al contatto con la natura.
La casa in cui si ritrovano è pressoché simile a quella di "The Grudge"(e qui si vede il tocco orientale) con ombre fugaci che escono fuori dagli sgabuzzini e che invocano vendetta contro i poveri malcapitati.
Cosa c'è che non va? Tante cose, tutto mi sa di già visto, troppe immagini e situazioni richiamano alla mente scene cinematografiche viste e riviste, da "Il sesto senso" a i già sopracitati ""The Grudge" e "The Ring"".
C'è da aggiungere però che questi spettri nipponici un senso di terrore lo incutono sempre ma la scarsa originalità della sceneggiatura e la prevedibilità del finale rendono “invano ogni loro sforzo”.
Gli attori fanno quello che possono ma non riescono a salvare una pellicola brutta, mediocre e banale.
L'unica cosa degna di nota è la fotografia(che mi ha ricordato in un certo senso "Signs") di grande impatto visivo(il bellissimo e colorato campo di girasole si contrappone alla perfezione con l'oscurità e la tetraggine della casa), il resto è la solita minestra(insaporita pure male).

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 8 giu 2020, 13:25 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7573
Località: Civita Vetula
Trauma di Dario Argento (1993)


Argento deve oramai rassegnarsi, gli anni ’70 sono finiti, mi dispiace per lui ma non siamo più nei suoi anni d’oro, ormai deve rassegnarsi lui ma dobbiamo farlo, purtroppo, anche noi, Argento è ormai deceduto, di quel regista brillante che ha incantato platee di spettatori amanti dell’horror negli anni’70-’80 con i suoi capolavori non è rimasto che un pallido fantasma, un clone impazzito che cerca in tutti i modi di imitarlo con risultati a dir poco catastrofici.
Tra tutte le orribili produzioni moderne(mi riferisco a “Il cartaio”, a “non ho sonno”, a “la sindrome di Sthendal”, a “il fantasma dell’opera”)Trauma è, in parte, l’unico salvabile, la trama in fondo non è poi così male, anche se mi sa di già visto(per alcuni tratti mi è sembrato di rivedere uno dei suoi maggiori successi, “Profondo Rosso”), la fotografia e gli effetti speciali sono più che buoni, il colpo di scena finale è da maestro(si vede che ancora non ha perso completamente la mano) ma ciò che fa abbassare notevolmente la media(e questo discorso vale anche per i film successivi) è la presenza di quella sciaquetta insopportabile e viziata di sua figlia Asia.
Non riesco proprio a capire cosa ci trovino in lei(solo agli americani poteva piacere questa), la trovo insopportabilmente inespressiva e patetica in ogni ruolo che interpreta(vi giuro che al milionesimo piagnucolio avevo voglia di fracassargli una sedia tra le gengive).
C’è da dire che il suo “compagno”, l’insulso e sconosciuto Christopher Rydell, non l’ha di certo aiutata ma sappiamo bene come la scelta degli attori sia sempre stato uno dei talloni d’Achille di questo regista ma la presenza della figlia nei suoi film da trent’anni a questa parte ha davvero rovinato quel poco di buono che ancora si poteva trovare nelle sue pellicole anche se, se devo essere sincera, il problema principale è da riscontrare in lui, nella sua totale assenza di personalità, quella personalità che un tempo lo aveva reso un grande nel suo genere.
Consigliato solo agli appassionati di questo regista, a quelli che ancora provano un moto di nostalgia nei suoi confronti, a quelli che ancora vorrebbero vederlo realizzare, almeno per una volta soltanto, un film come quelli che realizzava un tempo, ma sappiamo quanto ciò sia ormai impossibile, Argento è morto e dalla morte non si torna più indietro.
Adieu Dario e grazie per quello che ci hai dato in questi anni, ora faresti meglio a ritirarti, fallo per chi ti ha amato e ancora continua a farlo, non buttare anni di carriera nel water, tira fuori un pò di dignità e di amor proprio e soprattutto non far più recitare tua figlia, risparmiaci ancora quest’orrore.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 12 giu 2020, 14:05 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7573
Località: Civita Vetula
Turistas di John Stockwell (2006)

Belle ragazze adulatrici, bei ragazzi in cerca di una scopata, una vacanza che si trasforma in un incubo, un uomo misterioso, case sperdute, fughe e inseguimenti, tutto di una banalità sconcertante e con un finale da mandare ai lavori forzati in Siberia a chi ne ha avuto l'idea.
Si salvano solo le riprese subacquee.

Ore 10: calma piatta di Philip Noyce (1989)

A differenza di molti che lo trovano noioso a me questo film è sempre piaciuto, trovo che sia un buon thriller che mantiene sempre desta l'attenzione per tutta la durata del film.
Molto bella l'ambientazione(la sconfinata vastità del Pacifico), buona la storia (non sapevo che fosse stata tratta da un romanzo), ci sono alcune forzature ma la guerra fisica e psicologica tra i due allora sconosciuti Nicole Kidman e Billy Zane è notevole.
Il finale anche a differenza di molti mi è piaciuto, ricco di colpi di scena.
Io lo promuovo.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab 13 giu 2020, 11:49 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: sab 6 dic 2008,
Alle ore: 15:51
Messaggi: 13251
Vimarna, mi togli una curiosità... perché guardi così tanti film di #@*§? Sapendo spesso, tra l'altro, che lo sono già in partenza?
Mi sembra poi che ti piaccia un genere che si presta molto alla mal riuscita di una pellicola... l'horror, che spesso sfocia in scontatezza/pecoreccio. Come dire di adorare la carne, ma voler solo il filetto.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 14 giu 2020, 14:34 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7573
Località: Civita Vetula
Il problema è che io prediligo i thriller/horror e sono generi che ormai non sa fare quasi più nessuno, scadono tutti nel banale e nel ridicolo (oppure forse io ne ho visti talmente tanti da non rimanere più colpita).

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 19 giu 2020, 22:05 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7573
Località: Civita Vetula
Stand by me di Rob Reiner (1986)

Delicato, struggente, passionale, è uno di quei film che non si dimenticano facilmente.
Un film che ci nsegna il rispetto verso il prossimo, ci insegna cosa significhi la parola “amicizia”, ci insegna ad andare avanti e a non arrendersi davanti ai primi ostacoli.
Indimenticabile la colonna sonora.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 28 giu 2020, 19:37 
Non connesso
Campione Olimpico
Campione Olimpico
Avatar utente

Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 7573
Località: Civita Vetula
Inferno di Dario Argento (1980)

Film stilisticamente perfetto e di gran stile come lo erano tutti i film di Argento della sua epoca d'oro, apocalittico e visionario ma purtroppo a me è piaciuto solo in parte, più visivamente che per il suo contenuto.
L'idea di partenza è buona ma secondo me male strutturata, la sceneggiatura è totalmente illogica, la caratterizzazione dei personaggi lascia a desiderare(ma questo è sempre stato il tallone di Achille di Argento) e il finale affrettato che lascia solo delusione.
Ci sono aspetti che ho gradito come l'atmosfera gotica e le musiche di Keith Emerson ma la poca continuità, lo svolgimento piatto e gli attori non all'altezza non fanno per me raggiungere la sufficienza a questa pellicola.
Rispetto alle schifezze degli ultimi anni che ci ha propinato il buon Dario questo è senza alcun dubbio un buon film ma per me si poteva fare di più.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 28 giu 2020, 20:03 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Reg. il: lun 4 giu 2012,
Alle ore: 15:19
Messaggi: 21709
io ormai ho perso la speranza di vedere qualche buon horror, probabilmente l'ultimo che mi è piaciuto è stato Insidious ma gia i seguiti sono stati un calando che si poteva tranquillamente evitare... vabbè...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 318 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 28, 29, 30, 31, 32

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010